Obsolescenza programmata: condannate Apple e Samsung

L'obsolescenza programmata, una pratica così nota che in Francia viene vietata "per legge": fare in modo che le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (quelle che per poter funzionare hanno bisogno di essere collegate alla rete elettrica o di una alimentazione a mezzo di batterie: frigoriferi, lavatrici, computer, telefoni cellulari, eccetera) dopo un certo tempo dall'uso siano di fatto inservibili e sia necessario comprarne di nuove.

L'Antitrust ha condannato Apple e Samsung che pare avrebbero, tramite aggiornamenti dei sistemi operativi, resi inservibili alcuni tipi di smartphone obbligando di fatto gli utenti ad acquistarne di nuovi e, di conseguenza, a produrre rifiuti della categoria RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche).

In questo campo, sempre in Francia, sono stati introdotti contributi ambientali differenziati a carico dei produttori di apparecchiature dipendenti anche dalla vita media degli elettrodomestici messi in commercio: meno durano, più i produttori dovranno pagare per poter trattare in modo adeguato i rifiuti derivanti dai propri prodotti.