Il bicarbonato nelle acque minerali italiane: impara a classificare l’acqua che bevi

Cosa è il bicarbonato disciolto nelle acque minerali

Lo ione bicarbonato è caratterizzato da una sola carica negativa ed è costituito da un atomo di idrogeno, uno di carbonio e tre di ossigeno, come suggerisce la sua formula chimica (HCO3-). E’ di gran lunga l’anione (particella con carica elettrica negativa) più abbondante perché, come il calcio, deriva dalla dissoluzione di carbonati di calcio e magnesio. Di conseguenza, il suo tenore sarà molto alto nelle acque circolanti in acquiferi carbonatici, quali quelli che saturano la base della dorsale appenninica, e minore negli acquiferi a serbatoio silicico, cristallino o sabbioso-arenaceo. Per ragioni legate agli equilibri chimici della reazione che porta alla dissoluzione dei carbonati, il tenore dello ione bicarbonato aumenta con le basse temperature, le quali favoriscono una maggiore solubilità dell’anidride carbonica, senza la quale gli stessi carbonati sarebbero praticamente insolubili.

Il bicarbonato nelle acque minerali italiane

Il tenore in bicarbonato è indicato sulle etichette di tutte le acque italiane ed i valori sono compresi tra 5,30 mg/l e 2.105,00 mg/l con una media di 311,47 mg/l. Vengono riportati due grafici: la suddivisione delle acque in funzione del contenuto in bicarbonati secondo quanto stabilito nel D.Lgs. 176/2011 (che definisce le acque come contenenti bicarbonato se questo ione supera i 600 mg/l) ed una panoramica del tenore in bicarbonato in tutte le acque della banca dati con indicazione della media aritmetica.

Classificazione delle acque ex D. Lgs. 176/2011 in funzione del tenore in bicarbonati

Le acque minerali: classificazione in funzione del contenuto in bicarbonati

Tenore in bicarbonati in tutte le acque studiate (linea blu = media)

Le acque minerali: contenuto in bicarbonati delle acque minerali italiane

Verifica se l’etichetta dell’acqua che bevi riporta il tenore in bicarbonati e posizionala nell’ultimo grafico aiutandoti con la scala riportata nell’asse verticale: potrai così appurare se è al di sopra o al di sotto della media e di quanto si discosta dalla stessa.

Inoltre potrai stabilire se è classificabile come contenente bicarbonati se il tenore supera i 600 mg/l.

Chiedi oppure un aiuto all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.